Manifesto
  Firmatari
  Comitato
  Promotori
  Sostenitori
  Appello per l'educazione
  La Fisica in Moto
  arteducazione
  Polo Didattico Audinot
  Medie Malpighi
  Centro specialistico per l'apprendimento
  Laboratori
  Galileiana
 
  Donazioni
  Sponsorizzazioni
  Pił dai meno versi
  5 x MILLE: un mattone per l'educazione
 
  In primo piano
  Rass. Stampa
  Rass. Fotografica
  Mailing List
  Link utili
  RSS
 
Via S. Isaia 77
40123 Bologna
T 051 6492254
F 051 6492084
info@bolognarifascuola.it
 
Paola Mengoli - mail
news
Forum
scambio file
Rassegna Stampa
newsletter
chat

L'imprevedibile bellezza nascosta in ognuno di noi

Il 2 maggio la proiezione de ‘The Butterfly Circus’ seguita dal dibattito con i registi californiani Joshua e Rebekah Weigel ha aperto a Carpi la 14a edizione del Festival Internazionale delle Abilità Differenti che si svolge fino al 15 maggio nelle città di Carpi, Correggio, Modena e Bologna.  Il contenuto del corto dai numeri straordinari, (tradotto in 19 lingue, visto su youtube da 22 milioni di persone), è molto affine al festival che quest’anno ha come titolo IMPREVEDIBILE BELLEZZA. Si fa riferimento ad una bellezza non convenzionale né prevedibile ma sorprendente perché è proprio nell’imprevisto, in ciò che non ci aspettiamo, che troviamo quella luce e quel talento in grado di stupire e di parlare al nostro cuore. Sergio Zini, presidente della Cooperativa Sociale Nazareno di Carpi che dal 1999 organizza la manifestazione, ci racconta che al di là degli stereotipi è infatti possibile scoprire una bellezza profonda, viva, che si manifesta in ognuno di noi in modi infiniti. Il  Teatro Comunale di Modena ha fatto da cornice al  recital lirico realizzato dalla collaborazione tra soprano e tenori della Fondazione Pavarotti (Francesca Cappelletti, Pervin Chakar, Alessandro Scotto di Luzio, Pablo Karaman) e talenti musicali e canori di artisti con disabilità quali Christian Sanders e Bob Bullee (Olanda), Maros Bango (Repubblica Slovacca) e Carlos Ibay (USA) con la Direzione artistica del M. Paolo Andreoli. Come riportato da Don Ivo Silingardi, fondatore della Cooperativa Sociale Nazareno è stato  meraviglioso assistere al bis finale nel quale tre artisti non vedenti cantavano ‘O sole mio’: “proprio loro che il sole non l’hanno mai visto”, precisa Don Ivo. Il Festival ci ha dato testimonianza di questa bellezza imprevedibile  anche in altri momenti come nelle parole di Gina Codovilli madre di un figlio disabile che ci racconta come “nell’affannosa ricerca della guarigione è Andrea che ha guarito me”. Riteniamo che questo spirito si possa ritrovare anche nell’esibizione di “Psicantria” in programma alle ore 20.00 domenica 13 maggio a Bologna presso la RTP Casa Maria Domenica Mantovani in via S. Barbara 9/2  dove Gaspare Palmieri e Cristian Grassilli si esibiranno in un divertente spettacolo di psicopatologia cantata che si propone attraverso la musica di avvicinare in maniera ironica il grande pubblico al mondo del disagio mentale.

Cooperativa sociale  Nazzareno

commenti(0)
  Inaugurazione Fisica in Moto
  Note sul registro
  Bologna canta Dante
  Inaugurazione CEDARTE
  Inaugurazione Audinot
  Festa dei Bambini
  Udienze Caffarra
  Presentazione
  Dal rumore alla sinfonia
prova aperta con il maestro Hengelbrock
  Emergenza Educazione
inc. con Ferrara, Cesana, Giorello
  Futuro prossimo
inc. con Risč, Allam, Vittadini
  Passione e talento
Inc. con Pupi Avati
 
Invia la tua domanda
  dddddddd
  Sotto l'ombrel[...]
  Un libro per c[...]
  Scuole materne[...]
 
  Convegno
 
Copyright © 2005 Bologna Rifà Scuola Via Sant'Isaia 77 40123 Bologna - Tutti i diritti riservati Legale
.script Daniele Balducci
<IMG WIDTH="0" HEIGHT="0" SRC="http://www.no-land.it/stat/stat.php" BORDER="0">