Manifesto
  Firmatari
  Comitato
  Promotori
  Sostenitori
  Appello per l'educazione
  La Fisica in Moto
  arteducazione
  Polo Didattico Audinot
  Medie Malpighi
  Centro specialistico per l'apprendimento
  Laboratori
  Galileiana
 
  Donazioni
  Sponsorizzazioni
  Pił dai meno versi
  5 x MILLE: un mattone per l'educazione
 
  In primo piano
  Rass. Stampa
  Rass. Fotografica
  Mailing List
  Link utili
  RSS
 
Via S. Isaia 77
40123 Bologna
T 051 6492254
F 051 6492084
info@bolognarifascuola.it
 
Paola Mengoli - mail
news
Forum
scambio file
Rassegna Stampa
newsletter
chat

Fabio Catani
Presidente Compagnia delle Opere di Bologna

torna

Permettetemi di dire brevemente il motivo per cui la Compagnia delle Opere, come associazione di imprenditori, reputa questa iniziativa eccezionale e si è quindi decisamente messa in moto per sostenerla e per promuoverla.
La prima ragione è perché la propria creatività, il proprio ruolo sociale, possono essere realizzati solo quando viene favorito il bene comune. Per una città come Bologna il bene comune è rappresentato innanzitutto dalla crescita delle persone che ci vivono e quindi dallo sviluppo del suo patrimonio di capitale umano.
Il tema del capitale umano come fattore economico decisivo per lo sviluppo sociale, lo abbiamo ripreso anche quest’anno grazie ai contributi della Fondazione della Sussidiarietà e agli interventi di Giorgio Vittadini e di Raffaello Vignali sul tema.
La seconda ragione muove dalla considerazione che il nostro paese ha bisogno di ricchezza.
Allora dobbiamo chiederci come si crea nuova ricchezza, nuovo reddito, nuove risposte per un mondo che sta cambiando così velocemente e in un modo così difficile.
In altre parole, dobbiamo domandarci come si può continuare a generare ricchezza: ebbene, la risposta è che l’origine della ricchezza è la persona, che ha però bisogno di educazione e istruzione.
Non ci può essere dissociazione fra sviluppo, ricchezza, creatività, novità imprenditoriale, intrapresa da una parte ed istruzione ed educazione – un’educazione radicata nella tradizione di un popolo – dall’altra.
Concludendo: la sfida della scuola così come dell’Università, consiste nella riscoperta della loro capacità di attrazione.
Le opere educative che promuovono il progetto “Bologna rifà scuola” hanno raccolto questa sfida in quanto capaci di attrarre.
Ma cosa significa attrarre?
Significa condividere con le famiglie un’ipotesi educativa tale per cui i giovani possano dire “io”, dentro uno sviluppo umano, culturale pieno di certezze e di speranza. Nello stesso tempo la qualità dell’insegnamento è un elemento indispensabile rispetto ad una crescita culturale dei ragazzi ma anche degli insegnanti.
Sono questi punti i fattori decisivi dell’attrazione. La parola “qualità” quindi, vuol dire anche attrazione, cioè mettersi totalmente al servizio di una sfida imprenditoriale, di una sfida educativa, che permetta di realizzare un’opera per tutta la città.

torna

commenti(0)
  Inaugurazione Fisica in Moto
  Note sul registro
  Bologna canta Dante
  Inaugurazione CEDARTE
  Inaugurazione Audinot
  Festa dei Bambini
  Udienze Caffarra
  Presentazione
  Dal rumore alla sinfonia
prova aperta con il maestro Hengelbrock
  Emergenza Educazione
inc. con Ferrara, Cesana, Giorello
  Futuro prossimo
inc. con Risč, Allam, Vittadini
  Passione e talento
Inc. con Pupi Avati
 
Invia la tua domanda
  dddddddd
  Sotto l'ombrel[...]
  Un libro per c[...]
  Scuole materne[...]
 
  Convegno
 
Copyright © 2005 Bologna Rifà Scuola Via Sant'Isaia 77 40123 Bologna - Tutti i diritti riservati Legale
.script Daniele Balducci